politico della cronaca nera LA PAGINA DEI BLOG

Il razzileghista Salvini quello che propose, giusto per farne memoria, i vagoni della metropolitana per milanesi e per immigrati (per questi ultimi forse li immaginava piombati?) ha già cominciato a delirare dopo le persone prese a picconate a Niguarda (nel momento in cui scrivo uno ucciso e uno gravissimo), fatto di piumini moncler uomo cui parrebbe colpevole un ragazzo moncler bambino saldi ghanese con precedenti penali. Sulla strumentalizzazione politica della relazione tra clandestinità e criminalità ho personalmente scritto abbondantemente (per chi fosse interessato, qui, su Carmilla, c’è un mio ampio testo, che poi divenne un capitolo di Servi).

In questa occasione vorrei riportare delle parole definitive sulla utilizzazione politica dei fatti di cronaca nera: quelle del Gadda, nel suoPasticciaccio.

Adoperarel’avvenimento quelqualunqueavvenimento che Giove Farabutto, preside a’nuvoli, t’abbi fiantato davanti il naso, plaf, plaf alla magnificazione d’una propria attività pseudo etica, in facto protuberatamente scenica e sporcamente teatrata, è il giuoco di qualunque, istituto o persona, voglia moncler saldi outlet attribuire alla propaganda e alla pesca le dimensioni e la gravezza di un’attività morale. La psiche del demente politico esibito (narcisista a contenuto pseudo etico) aggranfia il delitto alieno, reale o creduto, e vi rugghia sopra come belva cogliona e furente a freddo sopra una mascella d’asino: conducendosi per tal modo a esaurire (a distendere) nella inane fattispecie d’un mito punitivo la sudicia tensione che lo compelle al pragma: al pragma quale che sia, purché pragma, al pragma cote que cote. Il crimine alieno è adoperatoa placar Megera anguicrinita, la moltitudine pazza: moncler bambino outlet che non si placherà di così poco: viene offerto, come laniando capro o cerbiatto, a le scarmigliate che lo faranno a pezzi, lene in salti o mamillone ubique e voraci nel baccanale che di loro strida si accende, e dello outlet moncler strazio e del sangue s’imporpora: acquistando moncler outlet online shop corso legale, per tal modo, una pseudo giustizia, una pseudo severità, o la pseudo abilitazione a’dittaggi: della quale appaiono essere contrassegni manifesti e l’arroganza della sconsiderata istruttoria, e l’orgasmo cinobalànico dell’antecipato giudizio.

Rileggasi inGuerra e Paceal libro terzo, parte terza, il capo 25, doloroso atroce racconto: e intendasi la sommaria esecuzione dello sciagurato Veresciàghin, ritenuto spia non essendo; il conte Rostòpcin, governatore di Mosca, teatrando sulla scalea di Palazzo davanti la cupa attesa della moncler saldi uomo folla ordina a’dragoni di ucciderlo a moncler donna sciabolate, lì astante la folla: sul bel fondamento interiore, madonnabona, moncler outlet qu’il leur faut une victime. Era di mattina, le dieci. Alle quattro moncler outlet online shop dopo mezzogiorno le truppe di Murat entravano a Mosca.

Ben più vile e teatrale, chez nous, quel Facciaferoce col pennacchio: né gli concediamo, siccome a Rostòpcin, le attenuanti immediate della tema (di venir linciato lui) e dell’angoscia e dell’ira e del pandemonio (psicosi totale della folla) e del nemico in arrivo dopo le cannonate secche e la strage (di Borodino).

Il mal capitato Pirroficoni fu ridotto in fin di vita a busse da un taliana di quelli: perché gli si voleva estorcere ad ogni modo, in camera di sicurezza, la veridica ammissione moncleroutlet-i d’aver istuprato certe bimbe. Paracadde giù da’nuvoli eimplorava che no, che non è vero un corno: ma ne buscò da stiantare. Oh mani piumini moncler scontatissimi generosi del Beccaria!

L’Urbe, propio al moncler saldi tempo de’suoi accessi di buon costume e di questurinizzata federzonite, l’ebbe a conoscere (1926 27) alcuni periodici strangolamenti di bambine: e ne reliquavano alle prata e le spoglie e lo strazio, e la misera e spenta innocenza: là là extra muros, dopo le divozioni suburbicarie, e l’epigrafi degli antichi marmi e sacelli. Consule Federsonio, Rosamaltonio enixa: Maledito Merdonio dictatore impestatissimo. Il Ficoni Pirro, meschino! dameggiava in allora una sua dama anzichenò butirrosa comeché stagionatuzza, ma di alquanto impedita accessione: quinto piano: casamento umbertino: portiera in sul portone: marito presente, efficiente. a pantofole: grappoli di coinquilini ad libitum, glossatori de natura, più che Irnerio. Donde, cioè da queste premesse di fatto, un patetico saliscendi di autografi di vario enunciato per le cure di una gentil fantolilla (tredicenne), che li recava con qualche circospezione e con altrettanto batticuore a destino. E colloqui per cenni e per digitazione varia da finestra a contrada: e viceversa. Il peritoso piumini moncler e digitativo galante fu tratto in arresto a marciapiede, in quell’atto appunto del dispacciare alcuni suoi segni di sei o sette diti (ore, amore) all’indirizzo d’una finestra del quinto (ch’era, al parere della questura, una finta strategica): e del confidare un viglietto per madama, secondo strattagemma, alla di lei fanticina molto pupetta, e tutta moncler outlet trebaseleghe trepida di un tanto incarico, e tutta imporporata nel viso. Il Pirroficoni avea fatto, com’e’suole, alcuna carezza alla bimba: il quale atto, e il di cui rossore, moncler outlet online uomo lo perdettero. Su questo bell’indizio il Testa di Morto in pernacchi eruttò che la polizzia romana in meno di 48 ore eccetera eccetera. E il birro, confortato dall’alta parola del buce, dagli a stangare. L’intervento dubitativo di un qualcheonesto funzionario salvò le ossa al Ficoni, dimolto peste però.

Sì, Gadda. Bravo, Marco, scelta perfetta.

Ho letto da poco, con grave ritardo, “Servi. Il Paese sommerso dei clandestini al lavoro” (Feltrinelli). Lo consiglio a tutti. Un pezzo di “vera verità” sull’Italia che fa piazza pulita delle viscide autonarrazioni di governisti e opposizione pentacula, di leghisti della prima ora e paraleghisti dell’ultima, di vecchi e nuovi ibridi sensocomunisti/porcicomodisti.

Lo considero propedeutico a qualunque discussione sul diritto di cittadinanza. Anzi, propedeutico a parlare di politica italiana tout court. Correte in libreria a ordinarlo. Oppure tacete.

Peccato che all’italiano medio, incline alla xenofobia, faccia molta più impressione il “picconatore moncler outlet serravalle solitario” che si aggira indisturbato per Milano piuttosto che la prosa sofisticata di Gadda.

Prendere atto della realtà sarebbe il primo atto rivoluzionario che potrebbe compiere la nostra intellighentzija di sinistra.

Se proprio si vuole piumini moncler outlet spiegare letterariamente la ricaduta socio politica degli ultimi fatti di cronaca milanese, più che questa astrusa prosa gaddiana (esiste un Gadda migliore.), meglio andarsi a rileggere la Storia della Colonna Infame di Manzoni, che forse ha da dire qualcosa in moncler uomo più in merito all’utilizzo del capro espiatorio nel nostro sistema giustiziario, di diretta derivazione papalina, improntato alla piumini moncler saldi franchigia e al salvacondotto per il potente, alla acclamazione populistica del giudice e alla pubblica gogna per il presunto reo.